COVID19: Il Governatore Giani e l’assessore Bezzini in visita presso la struttura “I Fraticini” del Comitato Regionale della Toscana

 
 

“Monitoriamo costantemente la tenuta del sistema e non molliamo – ha dichiarato il Presidente Giani-. Stiamo facendo un lavoro certosino di individuazione di spazi da trasformare in luoghi dove il paziente Covid possa essere curato e assistito nel miglior modo possibile. Presso “I Fraticini”, grazie all’intervento della Croce Rossa Italiana, ci sono già 30 posti letto Covid disponibili, che a breve saranno 60 e che potranno arrivare fino a 120”.

Questa la dichiarazione che ha rilasciato, stamattina, ai giornalisti e alla stampa presente, il Presidente della Toscana, Eugenio Giani, che si è recato nell’ex ospedale fiorentino de “I Fraticini”, in via Massoni, con l’Assessore alla Sanità Simone Bezzini, per un sopralluogo operativo, vista la crescente richiesta di ricoveri e per ottimizzare il raccordo tra ospedali e territorio e reperire tutte le risorse possibili, nel pubblico e nel privato, in termini di posti letto pronti all’uso o da attivare all’occorrenza.

Ad accogliere il Governatore e l’Assessore regionale alla Sanità, c’erano sia il  Vicepresidente regionale della Cri Toscana, Costantino Danese, che il Direttore Sanitario Regionale, dr. Pasquale Morano.

“Avere altri 30 posti ulteriori per pazienti affetti dal Covid a disposizione dell’ospedale di Careggi e dell’area fiorentina diventa un modo per facilitare  le dimissioni dagli ospedali e liberare posti per quei pazienti che invece hanno bisogno di ricovero – ha aggiunto l’assessore Bezzini -. Stiamo lavorando senza sosta, a pieno ritmo e su tutti i fronti, senza trascurare risorse aggiuntive, che potranno arrivare anche dal privato”.

Presso la struttura della CRI Toscana sono attualmente ricoverati i pazienti che hanno superato la fase più acuta. 
“Si stratta di pazienti positivi al Covid più o meno stabilizzati – ha spiegato il Direttore Sanitario regionale della Croce Rossa, dr. Pasquale Morano -, che hanno comunque bisogno di un’elevata assistenza medica ed infermieristica e di essere monitorizzati per verificare la costante tenuta della sintomatologia. Sono pazienti che vanno verso la stabilizzazione definitiva e la negativizzazione e che possono essere dimessi, una volta che sono diventati negativi”.

 
 

Nello specifico, i posti letto dell’ex ospedale “I Fraticini”, messi a disposizione di pazienti Covid-19 o di persone con sintomatologie che prevedano quarantena, sono stati realizzati dalla Croce Rossa – Comitato Regionale della Toscana grazie al contributo della Fondazione Cri Firenze e della Salvatore Ferragamo Spa. Il finanziamento ha permesso l’adeguamento e l’arredo del vecchio plesso ospedaliero, dismesso dall’Incra (Istituto nazionale ricovero e cura anziani) nel 1996.

Per gli interventi di recupero della struttura de “I Fraticini”, la Croce Rossa Toscana ha utilizzato il Progetto “Nuovo Fraticini” sviluppato nel 2019, che avrebbe dovuto portare nei prossimi tre anni alla riapertura di un presidio ospedaliero per media e lunga degenza. Il Comitato Regionale ha scelto di intervenire subito con l’adeguamento dei primi due reparti per riuscire a dare una risposta concreta e tempestiva all’emergenza Covid e alle necessità della Comunità. Alla realizzazione hanno contribuito aziende e artigiani toscani quali Oricon srl, Sartini srl, L.G.M. srls, L.B. Termoidraulica, Progettonoleggi, Moggismaltimenti, Otis srl, Ismet srl.


FONTE: Ufficio Stampa e Comunicazione del Comitato Regionale Toscana

 
 

Il video di Toscana Notizie sulla visita del Governatore

Copy link
Powered by Social Snap