Protocollo d’intesa tra CRI e Federmanager che lega la realtà manageriale e il Terzo Settore

In agenda un Convegno sul mondo No Profit e la figura del Manager del Terzo Settore

 
 

È stato firmato oggi il Protocollo d’intesa tra
Croce Rossa Italiana e Federmanager, che sancisce l’impegno e la collaborazione
tra la Federazione che rappresenta il mondo manageriale italiano e una delle
più grandi Organizzazioni di volontariato in Italia

Si tratta di un Protocollo
che intende dar vita a un collegamento tra la realtà manageriale e il mondo del
Terzo Settore attuando specifiche forme di collaborazione su temi che vedono
coinvolte realtà che, seppur apparentemente così distanti, hanno voluto
collaborare mettendo a disposizione il proprio know how.

Le due Associazioni si
impegnano così in un percorso, della durata di tre anni, fatto di formazione,
seminari, corsi e laboratori di alta formazione professionale e universitaria,
fino ad arrivare all’inserimento lavorativo.

È previsto per il 29
maggio un Convegno dal titolo “Identità e ruolo del Terzo Settore tra Stato e
Mercato” che si terrà a Roma.

Con questo primo
Convegno, CRI e Federmanager intendono affrontare una tematica delicata e
complessa: la nuova identità e i nuovi contorni che sta assumendo il mondo del
Terzo Settore e il delinearsi di una nuova figura, quella del manager del Terzo
Settore.

L’incontro vedrà
coinvolti, anche alla luce di quanto sta accadendo con la Riforma del Terzo
Settore, esponenti del mondo No Profit, il mondo delle imprese e quello
accademico.

 

“Questo Protocollo,
così come il prossimo Convegno che organizzeremo insieme, supera il vecchio
schema che prevedeva la netta divisione tra il mondo del management e quello No
profit – commenta il Segretario Generale
della CRI, Flavio Ronzi
– stimolando le aziende ad una maggiore interazione
con il Terzo settore sui temi della responsabilità sociale e della
sostenibilità e, allo stesso tempo, evidenziando l’esigenza del mondo del
volontariato di una gestione efficiente delle risorse e di poter contare su manager
preparati in un settore complesso e multidisciplinare”.

Per il Presidente Federmanager, Stefano Cuzzilla,
“la collaborazione che avviamo oggi con Croce Rossa Italiana risponde ai valori
di responsabilità, impegno sociale e di “give back” che da sempre appartengono
alla categoria manageriale. In questi ultimi anni sono moltissimi i manager
che, in azienda, si sono specializzati in CSR (Corporate Social Responsibility)
e ESG (Environmental, Social, Governance). In Federmanager stiamo formando i
nuovi “Manager per la sostenibilità” per rispondere anche a una precisa esigenza
di trasformazione del mercato del lavoro e per offrire a un settore, che da
solo rappresenta una quota importante del nostro Pil, le competenze manageriali
utili alla migliore gestione”.  

 
Categorie: NewsSviluppo

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy link
Powered by Social Snap