Caporalato, Croce Rossa al tavolo con Governo e Prefettura

 
 

“La Croce Rossa Italiana, già attiva in tutti i territori del Mezzogiorno dove la piaga del caporalato è più sentita, si mette a disposizione per potenziare l’assistenza medico-sanitaria e per diventare una vera e propria antenna anti-discriminazione, sfruttando la fiducia che in tutto il mondo viene riposta nel nostro Emblema per permettere ai lavoratori vittime di questo fenomeno di denunciare la loro situazione”. 

Sono le parole del Vice Presidente Nazionale Rosario Valastro, presente oggi al ‘Tavolo operativo per la definizione di una nuova strategia di contrasto al caporalato e allo sfruttamento lavorativo in agricoltura” tenutosi in Prefettura a Foggia a cui ha preso parte il Vicepremier e ministro del Lavoro Luigi di Maio, il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, il Presidente della Croce Rossa Puglia Ilaria Decimo e rappresentanti di Caritas, INPS, INAIL, oltre a diverse sigle sindacali.

“Dobbiamo lavorare tutti insieme perché venga rispettata la dignità umana, che spesso invece viene calpestata – ha continuato Valastro-. Abbiamo già distribuito kit con viveri e beni di prima necessità, fornito assistenza sanitaria, orientamento legale e supporto psicosociale ma ancora molto si può fare”.

Categorie: NewsSociale

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy link
Powered by Social Snap