Cri Gorizia, celebrazioni per l’8 Maggio con le istituzioni

 
 

“L’8 maggio è l’occasione per festeggiare un’idea più attuale che mai,
quella di Henry Dunant, e celebrare lo spirito di sacrificio e abnegazione dei
nostri 17 milioni di volontari delle Società Nazionali di Croce Rossa e
Mezzaluna Rossa, di cui oltre 160 mila in Italia. Siamo presenti dalle zone di
conflitto alle emergenze dovute ai disastri naturali, fino alle tante vulnerabilità
quotidiane che non fanno notizia. L’8 maggio è anche il giorno in cui ricordare l’importanza e l’attualità dei
nostri Principi fondamentali, tra cui Umanità e Neutralità.

E, ancora, è il giorno in cui vogliamo rilanciare
il nostro appello per la protezione e il rispetto di tutti i soccorritori e
delle strutture sanitarie, nei teatri di crisi come nel nostro Paese e
sensibilizzare rispetto al tema dei cambiamenti climatici”, dichiara il
Presidente della Croce Rossa Italiana e della Federazione Internazionale delle
Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, Francesco Rocca.

L’8 maggio il comitato CRI di Gorizia con la
presidente Ariella Testa, l’ispettrice II.VV. Tiziana Zitteri e una
rappresentanza di volontari, Yamile Valentino (giovani), Rodolfo Coceangic
(DIU) e Federico Maria Pellegatti (Safe Point) ha consegnato al sindaco dr. Rodolfo
Ziberna la bandiera della Croce Rossa per l’esposizione a palazzo comunale,
presente anche l’assessore al Welfare Silvana Romano. Con l’occasione, alla
presenza della stampa locale, la presidente Testa ha presentato il report 2018
delle attività svolte del Comitato goriziano a favore della cittadinanza. Il 9
maggio su espressa richiesta del sindaco di Gradisca d’Isonzo, dott.ssa Linda
Tomasinsig, la bandiera sarà esposta anche nel palazzo comunale gradiscano.

 
 
 

Città di Gradisca d’Isonzo
Città di Gorizia
 


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy link
Powered by Social Snap