Al via “Il velo d’Italia”, il concorso artistico sul tema dei fenomeni migratori

Torna anche quest’anno il Concorso Nazionale “Il Velo d’Italia”, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, con cui la Croce Rossa Italiana cerca di sensibilizzare gli studenti sul tema delle forme di discriminazione legate ai fenomeni migratori attraverso la solidarietà e l’arte, con l’obiettivo ultimo di creare comunità più inclusive in grado di promuovere la tolleranza, la cultura della non violenza, il rispetto reciproco ed eliminare le barriere del pregiudizio.

L’edizione 2022 del Contest “Il Velo d’Italia” intende stimolare tra i giovani una riflessione critica sul tema delle migrazioni, sulle loro cause e sulla paura e sui pregiudizi che spesso alterano la percezione dei flussi migratori, invitando gli studenti a ragionare sulle conseguenze umanitarie della crisi climatica in atto e sulle barriere (fisiche e non) che ancora oggi dividono il mondo.

Parimenti, il Concorso persegue il fine di sviluppare l’espressività artistica dei giovani, attraverso la scrittura e il disegno.

Nello specifico, il Contest prevede due Linee Tematiche, con rispettivi destinatari e modalità di espressione artistica:

  • La Linea Tematica 1 del Contest, rivolta a tutti gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado, prevede la produzione una poesia sulla condizione dei “migranti climatici” e sulle conseguenze umanitarie degli eventi climatici avversi. Si invitano gli studenti a ragionare sul legame tra i cambiamenti climatici e i fenomeni migratori, nonché su come gli effetti devastanti della crisi climatica abbiano un impatto maggiore sulle comunità più vulnerabili del mondo.
  • La Linea Tematica 2 del Contest si rivolge a tutti gli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado, i quali potranno partecipare elaborando un disegno sul tema dei muri che ancora oggi dividono il mondo. Con tal riguardo, si invitano gli studenti a riflettere sul significato dei muri (fisici e non), nonché sulla volontà di numerosi Paesi in Europa e nel mondo di innalzare barriere e recinzioni per ostacolare l’ingresso di persone migranti.

Come partecipare

Tutti gli elaborati dovranno essere inviati singolarmente dall’Insegnante Referente alla casella di posta mi@cri.it attraverso la piattaforma di file-sharing “WeTransfer”, seguendo le indicazioni descritte nel bando (Punto 5).

La scadenza per l’invio degli elaborati è fissata per il 03/04/2022.

Scarica il bando e gli allegati

Il documento “Scheda di Partecipazione” contiene al proprio interno la liberatoria e l’informativa sul trattamento dei dati personali. La sezione relativa all’ “Informativa sul trattamento dei dati personali ex artt. 13- 14 Reg.to UE 2016/679″ andrà compilata e sottoscritta secondo le indicazioni contenute all’interno e dovrà essere firmata dal genitore in caso di studenti minorenni.

Copy link
Powered by Social Snap