Mercoledì 22 aprile 2020: in questo momento di estrema emergenza la disponibilità di strumentazioni utili e all’avanguardia è di fondamentale importanza per garantire la massima efficacia dei servizi di cura e soccorso, anche in ambiente extra-ospedaliero.

Grazie al prezioso sostegno economico offerto da UBISS scpa del GruppoUBI, Croce Rossa Italiana – Comitato di Brescia ha destinato 48 mila euro per l’acquisto di due ventilatori polmonari portatili “ZOLL Eagle II” e due massaggiatori automatici “Lucas”, da donare all’AAT di Brescia (Articolazione Aziendale Territoriale di AREU): donazioni consegnate ufficialmente ad AREU Brescia questa mattina, durante la conferenza stampa che si è svolta presso gli Spedali Civili di Brescia con la partecipazione del Direttore Generale di UBISS dott. Marco Cecchella, della Vice Presidente della Croce Rossa Italiana Comitato di Brescia dott.ssa Marta Prandelli, del Direttore Socio Sanitario della ASST Spedali Civili di Brescia dott.ssa Annamaria Indelicato e del Direttore SSD AAT Brescia dott.ssa Giovanna Perone.

Con l’obiettivo di rafforzare le strutture in campo a risposta dell’emergenza Covid-19,  specialmente nei luoghi più periferici ove maggiori sono i tempi necessari per il raggiungimento dei presidi ospedalieri, fondamentale è il consolidato e sempre proficuo confronto con la stessa AAT di Brescia per la verifica e l’identificazione delle esigenze maggiori.

Consci dell’importanza di una costante e reciproca collaborazione tra le diverse realtà operative nel Soccorso Sanitario, specie in un contesto drammatico come quello di queste settimane, Croce Rossa Italiana – Comitato di Brescia ha quindi deciso di condividere la generosità di UBISS scpa del GruppoUBI; con la certezza di quanto questo importante supporto possa contribuire, anche per il tramite di AREU, ad alleviare le sofferenze dei malati più gravi e oggi maggiormente in difficoltà.

Marco Cecchella, Direttore Generale di UBISS Scpa del Gruppo UBI ha dichiarato:
Per un’azienda come la nostra, che all’interno del Gruppo Ubi porta avanti lo sviluppo delle applicazioni tecnologiche più avanzate, ci è sembrato “naturale” offrire tecnologie mediche di supporto e di alta efficienza. Il supporto al territorio per il nostro Gruppo è fondamentale e già tante sono le iniziative a riguardo; questa di oggi una delle sfide per noi più importanti.

Marco Cecchella insieme a Marta Prandelli e allo staff di AREU
Marco Cecchella insieme a Marta Prandelli e allo staff di AREU

Annamaria Indelicato, Direttore Socio Sanitario ASST degli Spedali Civili di Brescia, ha aggiunto: Oggi più che mai è fondamentale la necessità di portare le persone che hanno bisogno di supporto sanitario in tempi rapidi dal territorio periferico ai presidi ospedalieri. La collaborazione con Croce Rossa Italiana Comitato di Brescia, rafforzatasi soprattutto in queste ultime settimane di emergenza, è oramai consolidata. Un fatto da noi oltremodo testimoniato dalla bandiera di Croce Rossa Italiana che sventola all’ingresso dell’ospedale.
Unito a tutto questo le tecnologie “donateci” da UBISS e Croce Rossa Italiana ci permetteranno di continuare a raggiungere questi obiettivi fondamentali: salvare vite umane.

Infine il Direttore SSD AAT Brescia Giovanna Perone ha aggiunto: la qualità delle attrezzature oggetto della donazione, che entrano a far parte delle nostre dotazioni, ci permetterà di garantire la migliore assistenza sanitaria ai pazienti più critici anche sui territori della provincia più distanti dei presidi ospedalieri.

“Solidarietà Circolare”: questa è il motto che oggi più che mai Croce Rossa Italiana Comitato di Brescia insiste a perseguire. Perché ogni donazione ricevuta è per noi un dovere restituirla al territorio, attraverso sia beni sia servizi di aiuto e supporto alla popolazione. Questa operazione, frutto del dialogo e della collaborazione con la AAT di Brescia per la valutazione delle maggiori esigenze attuali, è stata per noi nuova occasione per supportare le istituzioni sanitarie nel fronteggiare le difficoltà di questo periodo di grave emergenza.

Queste le parole di Marta Prandelli, VicePresidente Croce Rossa Italiana Comitato di Brescia. “Un modo come un altro per rispondere al Principio di Umanità, il primo dei 7 Principi fondamentali che guidano l’azione di Croce Rossa in tutto il mondo! Nato dall’intento di portare soccorso senza discriminazioni ai feriti sui campi di battaglia, il Movimento della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, in campo internazionale e nazionale, si adopera per prevenire e lenire in ogni circostanza le sofferenze degli uomini, per far rispettare la persona umana e proteggerne la vita e la salute; favorisce la comprensione reciproca, l’amicizia, la cooperazione e la pace duratura fra tutti i popoli”.

La donazione dei due ventilatori polmonari portatili “ZOLL Eagle II” e dei due massaggiatori automatici “Lucas
La donazione dei due ventilatori polmonari portatili “ZOLL Eagle II” e dei due massaggiatori automatici “Lucas

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy link
Powered by Social Snap