"Italia forza" la comunità cinese lombarda dona 2400 mascherine alla CRI

Le rappresentanti dell'associazione insieme a Stefano De Martino e Maristella Carnio
Le rappresentanti dell’associazione insieme a Stefano De Martino e Maristella Carnio

“Spesso è nei momenti difficili che si realizzano i più grandi sforzi”: questo proverbio cinese ben rappresenta il significativo gesto di solidarietà compiuto ieri, martedì 3 marzo 2020, dall’Unione delle donne cinesi in Lombardia con Il Filo di Seta – l’organo di informazione dell’ambasciata cinese in Italia. In un momento di massima emergenza per il diffondersi del Covid-19, le due realtà asiatiche hanno donato in favore della Croce Rossa Italiana – Comitato Regionale Lombardia ben 2000 mascherine chirurgiche e 440 Ffp2, ovvero quelle con filtro ad alta protezione.

Mostrando la massima vicinanza al personale CRI impegnato nelle attività di soccorso, le donne cinesi hanno consegnato il materiale nelle mani di un’altra donna, la Consigliera Regionale CRI Maristella Carnio, la quale ha ringraziato a nome di tutti i volontari e dipendenti per l’importante gesto di generosità. Il materiale ricevuto, infatti, ha un altissimo valore, poichè le forniture di questi dispositivi di protezione individuale iniziano a scarseggiare e tutti i comitati lombardi ne sono alla ricerca per poter garantire la sicurezza dei propri operatori.

A fare da collante tra l’Unione delle donne cinesi in Lombardia, Il Filo di Seta e CRI è stato Stefano di Martino, l’ambasciatore per l’amicizia del popolo cinese nel mondo. Non appena ricevuta la proposta di donazione, in un clima di massima celerità (poco più di tre ore), l’Unità di Crisi Regionale ha provveduto a ritirare il materiale per metterlo a disposizione di chi, ogni giorno, porta soccorso alla popolazione.

 

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy link
Powered by Social Snap