Avviate le operazioni per la bonifica dell'ordigno bellico a Campo Ligure (GE)

 

Campo Ligure, domenica 12 luglio 2020

Si sono concluse, nei tempi previsti e senza intoppi alle ore 09:30 le operazioni di trasferimento degli ospiti dell’RSA  e della Residenza Protetta di Campo Ligure (GE). Gli equipaggi delle ambulanze stanno raggiungendo le postazioni loro assegnate. Tutti i mezzi sono stati sanificati dopo ogni trasporto, per rispondere alle regole vigenti in materia di contenimento del COVID-19. Le operazioni dei trasporti con i mezzi di soccorso e quelle a supporto del servizio 118, sono state coordinate dal DTR (Delegato Tecnico Regionale) Obiettivo 1 Salute.

Presso la località Ex-Ferriere di Rossiglione la popolazione sfollata, gli ospiti della Residenza Protetta e dell’RSA hanno trovato accoglienza nella struttura appositamente allestita nella giornata di ieri composta da:

Ospedale da campo (PMA – Posto Medico Avanzato) realizzato e coordinato dalla C.R.I. Nazionale dove sono ospitati i degenti della RSA assistiti dal personale della struttura;
Area per ospiti Residenza Protetta all’interno del capannone della Ex-Ferrirera predisposto a cura della Protezione Civile e del Comitato CRI di Campo Ligure;
Area attrezzata per allettati al proprio domicilio.

Tutte le aree sono fisicamente separate e dotate di servizi igienici indipendenti e sanificate opportunamente. Inoltre sono garantiti i servizi di:

– Medico di Guardia a copertura del territorio;
– Automedica del 118
– Supporto psicologico a cura del Se.P (Servizio Psicosociale) di Croce Rossa Italiana – Comitato Regionale Liguria
– Attività di Pet Therapy a cura dell’Unità Cinofila della C.R.I. Liguria
– Attività ludica-ricreativa a cura dei Giovani C.R.I. Liguria

A supporto degli operatori coinvolti sono anche presenti le Infermiere Volontarie e il Corpo Militare Volontario del Centro Mobilitazione Nord-Ovest che seguirà inoltre con due ambulanze militari VM 90, una presso il PMA e la  seconda a supporto  degli artificieri nelle operazioni di bonifica.

L’operazione di oggi ha visto il coinvolgimento di Associazioni ed Enti coordinati dalla Prefettura di Genova; parte attiva nello despolettamento e rimozione dell’ordigno bellico della Seconda Guerra Mondiale, ritrovato il 14 giugno scorso, è in carico al 32^ Reggimento Genio Guastatori della Brigata Alpina “Taurinense”. A supporto delle operazioni sono coinvolte le Forze dell’Ordine, la Protezione Civile, l’Associazione Nazionale Carabinieri, l’ANAS

Aperte dalle ore 6.30 le postazioni:
– COM (Centro Operativo Misto), sede del Posto Comando Avanzato sito a Villa Bagnara a Masone
– CCS (Centro Coordinamento Soccorsi) presso la Prefettura di Genova
– SOR (Sala Operativa Regionale) di C.R.I. Liguria per l’occasione ospitata presso la sede del Comitato di Campo Ligure
– TLC (Telecomunicazioni)
PMA (Posto Medico Avanzato) allestito dalla Croce Rossa Nazionale – Corpo  Militare Volontario di Firenze

Il Presidente regionale, Maurizio Biancaterra presente in loco, ringrazia i Comitati di Campo Ligure, Masone e Rossiglione e tutti gli altri Comitati intervenuti: Alassio, Arenzano, Bordighera, Campomorone, Ceranesi, Ceriale, Cicagna, Cogoleto, Cogorno, Genova, Genova Ponente, Imperia, Loano, Masone, Rossiglione, Sori, Vado Ligure Quiliano, Vallescrivia, Varazze.

Nella giornata odierne per l’attività sono stati impegnati per Croce Rossa Italiana 51 mezzi e 166 Volontari.

Siamo in attesa del proseguo dell’attività, ognuno nella propria postazione…

 

0 commenti

Lascia un commento

Copy link
Powered by Social Snap