Sviluppo organizzativo, la Lombardia punta sulla formazione

Il Comitato Regionale sta investendo molto sulla sfera formativa di quest’area sviluppo, proponendo corsi specifici
Il Comitato Regionale sta investendo molto sulla sfera formativa di quest’area sviluppo, proponendo corsi specifici

Strategia 2020, strategia 2030.
A qualcuno suoneranno familiari, a qualcuno che gravita intorno al mondo di Croce Rossa. Ad altri, ai più, questi termini diranno ben poco.
Partendo dal presupposto che si pensa sempre a Croce Rossa come a una grande famiglia, ed è così, ma con delle regole e con dei protocolli ben precisi.
Nulla viene svolto dai volontari a caso, ogni attività viene pianificata e gestita in ogni dettaglio e valutata al termine.

Esistono delle aree di azione in cui i volontari agiscono costantemente in ambiti differenti, proprio per rispondere al maggior numero possibile di situazioni di bisogno.
La Strategia 2030, gli obiettivi prefissi per i prossimi 10 anni, individuati, studiati, analizzando le fasi di sviluppo per il raggiungimento dei miglior risultati possibili. In piccolo, in ognuno dei 651 comitati italiani, agisce un’area dedicata proprio allo sviluppo, alla comunicazione, a rafforzare e consolidare la rete dei volontari e avvicinare sempre più persone al mondo di CRI
Sono dinamiche che molto spesso traspaiono poco al mondo esterno, se non per quanto riguarda la comunicazione, ma sono la struttura portante per consolidare la base di ogni comitato, i rapporti all’interno, le proposte e ogni attività che giunge poi alla popolazione.

Alla base di questo processo c’è la formazione: “Puntiamo molto allo sviluppo organizzativo per fornire sempre più risposte efficaci ed efficienti e per dare a volontari e comitati una consapevolezza associativa sempre più consolidata”, ha dichiarato Alberto Salvaneschi – Delegato Tecnico Regionale allo Sviluppo CRI Lombardia.
Proprio il Comitato Regionale sta investendo molto sulla sfera formativa di quest’area sviluppo, proponendo corsi specifici partendo dallo Sviluppo organizzativo dall’interno del comitato al rapporto con partner esterni, fino a una presenza sempre più efficace sulla scena quotidiana utilizzando mezzi e risorse innovativi. 

Engagement dei volontari ha lo scopo di fornire ai partecipanti gli strumenti necessari per una promozione efficace nel reclutamento dei soci CRI e sostenere la governance e il management dei Comitati territoriali.
Ben due corsi organizzati:
– il 28 Settembre presso la nuova area formazione di Cormano del Comitato Area Nord Milanese.
– il 19 Ottobre presso il Comitato di Brescia.

Un’ulteriore opportunità formativa sarà dedicata alla Comunicazione e Fundraising, indispensabili per una crescita del comitato e sostentamento di ogni attività svolta, oltre a dare visibilità a corsi, eventi, campagne di sensibilizzazione, presenza sul campo costante di CRI.
Pianificata una giornata di full immersion presso il Comitato Area Nord Milanese per il 27 Ottobre.

In ultimo sarà proposto anche un corso di Analisi dei bisogni e Monitoraggio e valutazione: il 17 Novembre presso il Comitato Regionale in Via Pucci 7 a Milano.

Chiudiamo questo articolo con il concetto espresso in apertura: ogni servizio, turno, attività, trasporto, manifestazione, che vede impegnati i volontari di CRI, sono gestiti a 360° e monitorati.
Da qui l’esigenza di proporre dei servizi che realmente servano alla popolazione di riferimento (analisi del bisogno) e a ogni progetto realizzato valutarne l’efficacia e l’efficienza.

 
 
 

Lezione frontale, momento di condivisione e focalizzazione
Lezione frontale, momento di condivisione e focalizzazione
Momenti ludici di team building, in particolare, l'importanza di una rete solida
Momenti ludici di team building, in particolare, l’importanza di una rete solida
 


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy link
Powered by Social Snap