Comitato Locale Di Giulianova, presentato questa mattina lo sportello antiviolenza

Nell’evento intitolato “EducAttori di Pace-incontro per una cultura di pace e non violenza” tenutosi il 07/08.03.15 a Pescara, il Comitato Regionale CRI Abruzzo invitava i Comitati Locali ad attivare uno Sportello Antiviolenza presso la propria unità territoriale, mettendo a disposizione una formazione dedicata.

Il primo a mostrare interesse a riguardo è stato il Comitato Locale di Giulianova che, in piena estate, ha provveduto all’attivazione di incontri formativi per i suoi Volontari.

I Centri Antiviolenza sono principalmente delle strutture in cui vengono accolte donne che subiscono violenza.

Lo Sportello Antiviolenza offre un SERVIZIO GRATUITO DI ASCOLTO, INFORMAZIONE, ACCOGLIENZA, CONSULENZA PSICOLOGICA E LEGALE A TUTTE LE VITTIME DI OGNI FORMA DI VIOLENZA

E’ un servizio gratuito, offerto nel rispetto dell’anonimato ed esclusivamente previo consenso dell’utente.

Il nostro Sportello unitamente al Centro Antiviolenza della Croce Rossa Italiana – Comitato Locale di Chieti si è dotato di una protocollo comune di intervento e di linee giuda.

Per creare uno strumento comune di erogazione del servizio, in forma strutturata ed organica, che va:

  • all’accoglienza telefonica;
  • all’ascolto presso gli sportelli;
  • alla consulenza psicologica e legale;
  • allamessa a disposizione di residenze protette per le vittime di violenza
  • alla costruzione del graduale percorso di re-inserimento socio-economico.

Gli OBIETTIVI DELLO SPORTELLO ANTIVIOLENZA si dividono in due macro aree, gli obiettivi all’interno della Corce Rossa Italiana ed all’esterno della stessa.

In particolare, le attività dello SPORTELLO ANTIVIOLENZA sono collocate tra le azioni che perseguono l’Obiettivo strategico II – AREA SOCIALE.

Ma in realtà, è altrettanto comprensibile che il complesso fenomeno delle violenze è tutt’altro che ascrivibile ad un unico ambito o Area.

Lo sportello pertanto, interagirà in modo continuato con le operatrici e gli operatori delle altre AREE di Croce Rossa per la predisposizione e l’esecuzione di progetti condivisi.

Inoltre, anticipiamo di aver già intrattenuto rapporti con:

  • l’Area 1 – Salute
    per la formazione dei volontari per riconoscere situazioni di violenza quando prestano il loro servizio in ambulanza al fine di fornire indicazioni per rivolgersi allo Sportello
  • l’Area 5 – Giovani
    per predisporre ed eseguire dei programmi condivisi di educazione e prevenzione rivolti ai ragazzi e alle ragazze, nonché di emersione del fenomeno violenza.

Le attività dello Sportello saranno: incontri di sensibilizzazione rivolti alla popolazione studentensca e saranno coinvolte tutte le scuole di ogni ordine e grado che vorranno collaborare; partecipazione e promozione di progetti volti a contrastare il fenomeno della violenza promossi da Enti Pubblici e Privati (es. Asl, Università, Comuni, Enti d’Smbito Sociale, altri Centri e Sportelli Antiviolenza); uno degli obiettivi dello Sportello è quello di adottare una metodologia di intervento condivisa per la presa in carico della vittima, attraverso la messa a punto di un Protocollo di lavoro, quale procedura standard per il governo della rete e per l’adozione di una metodologia condivisa tra tutti coloro che sottoscriveranno un protocollo d’intesa con lo Sportello.

La SEDE dello Sportello Antiviolenza è presso la sede della Croce Rossa Italiana – C.L. Di Giulianova sita in Via Ospizio Marino.

Gli operatori per concordare un appuntamento  risponderanno al NUMERO VERDE 800524999 nelle seguenti giorante ed orari:

  • LUNEDI’ dalle 10:00 alle 13:00
  • MERCOLEDI’ E VENERDI’ dalle 15:00 alle 18:00.

Lo sportello sarà aperto al pubblico nella giornata di GIOVEDI’ dalle 10:00 alle 13:00.

Inoltre, potrà essere raggiunto al seguente indirizzo e.mail: sportelloantiviolenza@criclgiulianova.org.

Cordiali saluti.

Croce Rossa Italiana
C.L. Giulianova

Il Presidente
Adriano Voogt

Foto della mattinata


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy link
Powered by Social Snap