EMERGENZA UCRAINA

Alla luce dell’intensificarsi delle violenze e della conseguente emergenza umanitaria in Ucraina, la Croce Rossa Italiana lancia un’urgente raccolta fondi per rispondere alle enormi necessità cui stanno dando risposta senza sosta i volontari della Croce Rossa Ucraina.Manca acqua, cibo, elettricità. Insufficiente l’assistenza sanitaria per centinaia di migliaia di persone. Il Leggi tutto…

Giro V 2021 – Giro del Volontariato Torino-Solferino

Torino-Solferino 2021: Sette Volontari CRI in bici con la fiaccola della speranza e solidarietà. Martedì 22 giugno ha preso il via da Alba, Piemonte, la seconda edizione del GiroV, Giro d’Italia del Volontariato, durante il quale 7 ciclisti, Volontari di Croce Rossa, ognuno testimone di uno dei Sette Principi fondamentali del Movimento Leggi tutto…

19 giugno – nuova sede della CRI a Tarcento

Tarcento, 19 giugno – Oggi a Tarcento si è tenuta l’inaugurazione della nuova sede della CRI. Alla cerimonia sono intervenuti il vicegovernatore della Regione Riccardo Riccardi, il sindaco Mauro Steccati, il direttore generale di Asufc Denis Caporeale assieme alla presidente regionale della CRI FVG Milena-Maria Cisilino, la presidente del Comitato Leggi tutto…

8 maggio – Giornata della CRI- Riccardi: “esercito silenzioso di inestimabile valore”

Palmanova, 8 maggio – In occasione della Giornata mondiale della CRI, il vicegovernatore Riccardi ha voluto ricordare l’operato dei Volontari della CRI in Regione con queste parole: “Un’istituzione di valore universale, che incarna lo spirito di dedizione al prossimo e sussidiarietà, capace di essere un punto di riferimento credibile ed Leggi tutto…

45° anniversario del Terremoto del Friuli

45° anniversario del Terremoto del Friuli

6 maggio 1976 – 6 maggio 2021

A ricordo delle vittime del sisma del 1976 e di quanti si sono adoperati nelle azioni di soccorso, alle ore 21.00 odierne, i mezzi della Croce Rossa Italiana del Friuli Venezia Giulia, presenti nelle principali località sede di Comitato, accenderanno in contemporanea i dispositivi luminosi quale simbolo di luce nel silenzio della notte che rappresenta la resilienza delle nostre Comunità.

Dall’Archivio Storico Centrale CRI apprendiamo che a seguito del primo evento del 6 maggio 1976 “…Venivano immediatamente attivati i Comitati e i Sottocomitati dell’Associazione e si disponeva l’inizio della raccolta di denaro e mezzi. Venivano allertati i Centri di Mobilitazione del Corpo Militare e del Corpo delle Infermiere Volontarie. Da Milano, Venezia, Roma, Bergamo e Torino partivano immediatamente 50 autoambulanze, un camion frigorifero, tende (300), coperte (14mila), lettini da campo completi di attrezzatura (800), viveri, plasma e medicinali di ogni tipo, con particolare attenzione all’insulina, ai sieri, ai vaccini, antibiotici, antipiretici e antibronchitici. Fin dal primo momento, per le attività sanitarie presso gli attendamenti venivano inviate 30 roulottes grandi e completamente attrezzate. Il personale sanitario della CRI nei primi tre giorni successivi al sisma vaccinava 90mila persone. In base a una convenzione stipulata con la Regione Friuli Venezia Giulia, alla Croce Rossa veniva affidata la gestione, la distribuzione e la consegna dei materiali di prima necessità per i Comuni più colpiti”.

(altro…)

Volontari per i Volontari

Conclusa la 5 giorni di attività vaccinale per il personale del sistema di Protezione Civile FVG

Udine, 14 aprile – Si è conclusa la prima fase dell’attività vaccinale avviata a favore del Sistema di Volontariato della Protezione Civile FVG, i cui volontari saranno poi impegnati a supporto delle strutture vaccinali allestite sul territorio regionale e nei compiti precipui di supporto al sistema sanitario regionale; l’attività si è poi estesa anche a favore delle categorie fragili in agenda ASUFC. I numeri sono interessanti, quasi 5000 le vaccinazioni effettuate in 5 giornate dai medici e infermieri volontari dei sistemi regionali di Croce Rossa Italiana (CRI) -anche incaricata del coordinamento- e Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) ed Associazione Nazionale Alpini (ANA). La sinergia tra le tre Associazioni ha garantito la presenza di medici e infermieri abilitati per una copertura pari a 124 turni di servizio necessari per svolgere l’attività richiesta dalla Protezione Civile FVG, realizzata nelle giornate del 27-28 marzo e 3-5-10 aprile presso i locali della Fiera di Udine, messi a disposizione e attrezzati dall’Azienda Sanitaria Friuli Centrale. I medici e infermieri volontari CRI/CNSAS/ANA sono stati affiancati da altri 70 operatori volontari CRI/CNSAS impegnati nell’accoglienza e prima registrazione, mentre il servizio d’ordine è stato garantito dai volontari dell’Associazione Nazionale Carabinieri. L’impegno complessivo non si è limitato alle sole 5 giornate di attività vaccinale, ma ha compreso anche la formazione obbligatoria prevista dal Ministero per l’abilitazione all’attività vaccinale antiSarsCov2, l’aggiornamento sulla sicurezza per l’attività specifica e la condivisione delle procedure di collaborazione tra le tre Associazioni. Questo primo importante traguardo ottenuto, che proseguirà presso altre sedi e calendari, ha confermato e consolidato le potenzialità del Volontariato della nostra regione, capace di esprimere alta professionalità e concretezza di risultato a supporto delle Istituzioni. In parallelo proseguono le attività CRI quotidiane sul territorio sia a supporto della campagna vaccinale che di screening, così come nei tanti e diversi compiti di sostegno alle nostre Comunità.
(altro…)