EMERGENZA CORNO D’AFRICA: CROCE ROSSA ITALIANA APRE LA RACCOLTA FONDI

A seguito della drammatica emergenza umanitaria che si sta consumando nel Corno D’Africa, la Croce Rossa Italiana ha aperto una raccolta fondi nazionale. Le risorse raccolte serviranno a finanziare le azioni di soccorso promosse dal Movimento Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa. Contemporaneamente un contingente di otto persone tra volontari e operatori della Croce Rossa Italiana è partito per Nairobi per dare il via ad una operazione umanitaria nel Turkana, una delle regioni maggiormente colpite dalla gravissima crisi umanitaria.

Croce rossa, Francesco rocca nuovo presidente nazionale

Francesco Rocca è il nuovo presidente nazionale della Croce Rossa Italiana, eletto dall’assemblea straordinaria dei vertici locali, provinciali e regionali riuniti al Teatro Italia di Roma. Elette vice presidenti Anna Maria Colombani e Maria Teresa Letta.
Andrea Brasola è stato invece eletto presidente del comitato provinciale di Bolzano.
Si chiude così il commissariamento dell’Associazione, che ha avuto inizio nel novembre 2008, e si entra nella nuova fase del processo di riordino.
A livello provinciale  

trenta ore per la vita

Prenderà avvio, nel prossimo mese di Aprile, l’edizione 2011 di Trenta Ore per la Vita, la campagna di sensibilizzazione di raccolta fondi che quest’anno sosterrà Croce Rossa Italiana, coinvolgendo direttamente le Unità territoriali C.R.I. in tutta Italia.

La campagna, che inizierà il 15 aprile, culminerà con una settimana di sensibilizzazione e di raccolta fondi realizzata all’interno dei palinsesti televisivi, radiofonici e multimediali della RAI 25 aprile al 1 maggio per proseguire, con altri eventi ed iniziative in tutta Italia, fino al 30 settembre. Inoltre, l’iniziativa prevede che dal 28 aprile all’ 8  maggio 2011 nelle piazze siano allestiti, a cura delle Unità territoriali C.R.I., dei gazebo dedicati. 

Ufficializzazione progetto “Raid Cross”

L’ufficio Diffusione del Diritto Internazionale Umanitario, a partire dal 2011 ha inserito nelle nuove strategie per la diffusione del DIU tra i giovani indicativamente tra i 12 e i 18 anni il gioco del Raid Cross.
Il progetto sviluppato dalla Croce Rossa Francese e Belga è stato importato in Italia dal Gruppo Giovani della CRI di Bolzano che hanno sviluppato il progetto facendolo così arrivare a livelli nazionali.