testata per la stampa della pagina

Giovani

"corri per unire", 16-17 marzo le staffette in occasione dei 150 anni dell'unità d'Italia

locandina dell'evento

In occasione della festa nazionale per l'anniversario dell'unità di Italia, il Forum Nazionale dei Giovani realizza una staffetta di giovani italiani: migliaia di giovani correranno alcune centinaia di metri per passarsi come "testimone" una lettera aperta, rivolta al Presidente della Repubblica, per chiedere riforme per i giovani e per il Paese. Alla staffetta parteciperanno rappresentanti di associazioni giovanili tra cui i Giovani della Croce Rossa Italiana, sportivi italiani, il mondo del no profit, volontari del servizio civile, studenti.

Le staffette saranno tre, si svolgeranno in contemporanea il 16 marzo selle seguenti località simbolo dell'Unità di Italia:
- Siena - Roma (Siena è una città simbolo dell'Unità per essere stata una delle città dalle quali partirono i volontari toscani che si sacrificarono a Curtatone e Montanara nel 1848. I volontari erano tutti giovanissimi e in gran parte studenti universitari. La scelta di una città universitaria inoltre aiuta a valorizzare l'importanza della formazione e del diritto allo studio in un anno storico per il Paese. La partenza della tappa sarà da Piazza il Campo);
- Assisi - Roma (Assisi è da decenni, anche a livello internazionale, uno dei luoghi simbolo del dialogo fra culture e fedi religiose differenti. La scelta di questo luogo sta a significare la capacità italiana di essere sintesi fra culture e fonte di dialogo e confronto nel corso dei secoli della storia europea);
- Teano - Roma (Teano è indubbiamente uno dei luoghi più fortemente associati alla storia risorgimentale).
 
I Volontari CRI che parteciperanno alla staffetta indosseranno un segno di lutto in onore della volontaria del Comitato Locale C.R.I. di Gavorrano (GR) deceduta questa notte durante un servizio.
 

 
Immagine di Ferdinando Palasciano

L'arrivo a Roma, in tre differenti punti della capitale, è previsto per le ore 20.00, in coincidenza con l'inaugurazione della Notte tricolore, organizzata dal Comune di Roma.

Il 17 marzo l'iniziativa si realizzerà unicamente a Roma.
Partendo da Villa Pamphili un corteo di giovani si dirigerà verso l'area del Gianicolo dove alcuni giovani del Forum potranno consegnare la bandiera italiana al Presidente della Repubblica.



L'Ispettore Nazionale dei Giovani CRI commenta così l'iniziativa:

 

Il nostro Paese è stato proclamato tale 150 anni fa, praticamente quasi in contemporanea con la nascita dell'Idea di Croce Rossa, anch'essa concretizzatasi nel (futuro) territorio italiano e proprio durante i moti risorgimentali.

Furono dei giovani che allora, lottando per ciò in cui credevano, determinarono l'unificazione del nostro Paese. Non erano soldati di professione, ma studenti, lavoratori, professionisti. Erano giovani che chiedevano un futuro migliore. 

Anche noi, oggi, ci associamo alla richiesta di riforme per il futuro del nostro Paese. Un futuro che deve essere caratterizzato - come diciamo da qualche tempo - dal "changing minds". Non abbiamo paura dei cambiamenti e delle riforme, ed anzi li auspichiamo, per l'Italia tutta e per la nostra Associazione.
Mi piacerebbe che la nostra azione venisse ispirata da quella di un giovane che - a 25 anni - non ebbe paura di affermare ciò in cui credeva e lottare, anche a rischio della vita. Un giovane che fra i primi sottolineò la necessità di riconoscere il principio di neutralità e che, nel corso degli anni, ebbe l'opportunità di dare il proprio contributo al Paese all'interno del Parlamento italiano, come deputato e senatore: Ferdinando Palasciano. La sua figura è un esempio per tutti i giovani che intendono vivere un ideale e comprendere come gli ideali, interpretati dagli uomini, abbiano unificato l'Italia.


Ricordare Palasciano nei nostri Gruppi, lottare per ciò in cui crediamo, porre l'Umanità al primo posto della nostra azione all'interno della CRI significa essere all'altezza della storia della Croce Rossa Italiana, anche in questo giorno di festa per la comunità nazionale nella quale ci siamo impegnati ad "alleviare le sofferenze di chi si trova in difficoltà".


Copyright © 2017 All Rights Reserved - Associazione della Croce Rossa Italiana - Via Toscana, 12 - 00187 Roma - Tel. 065510- P.I. e C.F. 13669721006
Codice Univoco Fatturazione Elettronica A4707H7