testata per la stampa della pagina

Giovani

OMS: "Invecchiare è un privilegio e una meta della società"

Foto del workshop Active ageing: a global challenge
Si discute sui fattori positivi e negativi delle attività che si svolgono nelle case di riposo con gli anziani.

"Cos'è l'analisi della realtà?" E' con questa domanda di Michela Fornelli del gruppo di Torino, che è iniziato il workshop "Active Ageing: A global Challange".
 
Analizzare la realtà significa tener conto dei bisogni degli individui allo scopo di pianificare adeguatamente l'attività. Molto significativo è il messaggio invitato dall'OMS: " Invecchiare è un privilegio e una meta della società. E' anche una sfida che ha un impatto su tutti gli aspetti della società del XXI secolo". L'Italia per stile di vita e per calo delle nascite è uno dei paesi più vecchi al mondo.

A seguito di quest'aumento della popolazione anziana risulta alle volte necessario il ricorso a strutture di ricovero dove i Giovani della Croce Rossa possono svolgere attività di animazione o ricreative come l'ortoterapia (la terapia con l'uso della coltivazione della terra). Non sempre tuttavia gli ospiti sono totalmente indipendenti; in queste situazioni è necessario essere complementari con una serie di attività che non vadano ad accentuare il trauma e i fattori negativi già presenti legati alla perdita di autonomia.

Un'esperienza di questa vision è stata portata dall'Ispettore Provinciale Pionieri C.R.I. di Asti, Giada Zamengo, che ha presentato il progetto in convenzione Co.Ge.Sa (consorzio gestione socio assistenziale), rivolto ai minori, ai diversamente abili e agli anziani. Il comitato provinciale di Asti si occupa attraverso questo progetto di offrire un servizio domiciliare settimanale oppure quindicinale grazie ai pionieri dei Comitati locali.

Occorre quindi sconvolgere questa situazione e pianificare un intervento ponendo degli obiettivi:
- provocare un cambiamento positivo nella qualità della vita degli utenti a cui ci rivolgiamo, nella comunità in cui sono inseriti nella società;
- configurare le nostre strategie come una risposta concreta a necessità e disagi individuati in sede di una scrupolosa analisi della realtà e degli elementi di vulnerabilità e dei bisogni non soddisfatti;
- prevedere anche contributi relativi alla prevenzione dell'aggravarsi delle condizioni di una vulnerabilità e sensibilizzazione rispetto alle tematiche correlate.

 
 

Federica Paroni
Foto di Andi Cuci

 
 
Copyright © 2017 All Rights Reserved - Associazione della Croce Rossa Italiana - Via Toscana, 12 - 00187 Roma - Tel. 065510- P.I. e C.F. 13669721006
Codice Univoco Fatturazione Elettronica A4707H7