testata per la stampa della pagina

Giovani

M'illumino di meno: la Croce Rossa per il terzo anno consecutivo aderisce all'iniziativa

La deserteficazione di alcune aree

Attività nelle regioni meno colpite dal maltempo. Volontari ancora al lavoro per sostenere le popolazioni e affrontare una delle conseguenze dei cambiamenti climatici.
 
Anche quest'anno la Croce Rossa Italiana aderisce all'iniziativa promossa da Radio2 "m'illumino di meno" volta a sensibilizzare la popolazione a un uso moderato dell'energia e ad accendere i riflettori sui cambiamenti climatici. La Croce Rossa i riflettori sull'argomento li ha accesi sin dal 2009, anno in cui ha lanciato la campagna 'Climate in Action', oggi patrocinata dal Ministero dell'Ambiente, e ha aderito per la prima volta all'iniziativa.

 
Informazione della Popolazione

Stasera, alle 18, le sedi della CRI spegneranno per un minuto le luci. Altre iniziative si terranno a Sassari, oggi, e a Cagliari, domani, dove i volontari realizzeranno un flash mob, a Ferrara con la distribuzione di materiale informativo e candele, a Biancavilla (Ct) dove la CRI realizzerà attività di sensibilizzazione alla popolazione fornendo informazioni specifiche sulla campagna 'Climate in Action' e a Vibo Valentia, domani, i volontari CRI allestiranno uno stand per la distribuzione di brochure informative sul risparmio energetico. Le iniziative della Croce Rossa collegate all'evento sono organizzate proprio nelle regioni in cui il maltempo di questi giorni ha creato meno disagi. Infatti, la maggior parte dei volontari della CRI è tutt'ora impegnata nelle attività di assistenza alle popolazioni provate dal freddo anomalo, una delle tante conseguenze dei cambiamenti climatici. La metamorfosi del clima ha prodotto negli ultimi anni desertificazione di aree, alluvioni, tsunami, scomparsa di isole e territori abitati nonché uragani e tempeste al di fuori delle normale condizioni climatiche.

 
Logo m'illumino di meno

"La conoscenza dei fenomeni connessi ai cambiamenti climatici, la prevenzione e la mitigazione, consentono alla collettività, sia a livello nazionale sia a livelli locali, di essere più preparata e, di conseguenza, meno vulnerabile", dice l'Ispettore Nazionale dei Giovani della CRI, Rosario Valastro, sottolineando quindi l'importanza dei numeri realizzati in termini di formazione e di azione sul territorio. Da settembre 2009, periodo di lancio della campagna, ad oggi, sono state 5.000 le persone raggiunte dalle attività organizzate sul territorio nazionale, 1165 le persone raggiunte dai soli stand ed oltre 1.550 le persone coinvolte nelle precedenti edizioni di "m'illumino di meno" che hanno visto organizzare oltre 30 eventi sul territorio nazionale.

 
Formazione Climate interna

L'ambizioso obiettivo di migliorare le condizioni di vita della popolazione passa anche attraverso la sensibilizzazione dei giovani. Un giovane sensibilizzato oggi, sarà un adulto più attento domani. Per questo le attività svolte sino ad ora sono state svolte anche all'interno delle scuole elementari e medie raggiungendo più di 300 ragazzi tra i banchi nel corso dell'ultimo anno.
 
Questo tipo di prevenzione, fatta solamente in Italia non può avere un significativo impatto, per questo i Giovani della Croce Rossa Italiana dal 2009 hanno partecipato a 6 eventi internazionali per condividere la sfida umanitaria con le altre Società Nazionali di Croce Rossa.

 
 
Copyright © 2017 All Rights Reserved - Associazione della Croce Rossa Italiana - Via Toscana, 12 - 00187 Roma - Tel. 065510- P.I. e C.F. 13669721006
Codice Univoco Fatturazione Elettronica A4707H7